Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

Riduzione dei Rifiuti

COME PRODURRE MENO RIFIUTI...

 
LE NOSTRE BUONE PRATICHE...
 
Il Comune di Calcinaia offre già alcuni semplici metodi per produrre meno rifiuti e, al contempo, risparmiare sulle spese vive che ogni famiglia deve sostenere

Consumare meno prodotti come buste di plastica, imballaggi vari e bottiglie o riuscire a riutilizzare materiale che altrimenti andrebbe buttato oppure effettuare il compostaggio domestico dei rifiuti significa risparmiare sui costi di smaltimento degli stessi.

Piccoli gesti che oltre a far bene all´ambiente che ci circonda consentono a tutta la nostra comunità di avere dei vantaggi di carattere economico.

Ecco allora alcuni semplici esempi di come è possibile produrre meno rifiuti e ricavare da questa buona abitudine piccoli vantaggi economici
 
 
 
IL BIOCOMPOSTER
Un metodo semplice, sicuro ed efficace per produrre meno rifiuti, avere un ritorno economico ed aiutare l´intera comunità.

Il Comune di Calcinaia offre l´opportunità, a tutte le famiglie che dispongono di un orto o di un giardino, di ordinare gratuitamente un BIOCOMPOSTER e, tramite una procedura molto facile da apprendere, effettuare il compostaggio domesticoper trasformare gli scarti organici (avanzi di cucina, erbe, foglie...) in ottimo terriccio.

Un piccolo gesto che tante famiglie hanno già avuto modo di apprezzare (visto i tantissimi biocomposter distribuiti in pochi anni) e può aiutare sia le tasche degli utenti che desidereranno sfruttare questa occasione (tutti i possessori del biocomposter avranno infatti diritto ad uno sconto del 10% sulla parte variabile della TIA) sia l´intera comunità, visto che tutto il materiale organico che finirà nel Biocomposter andrà a sgravare significativamente di peso i rifiuti conferiti normalmente in discarica, cosa che evidentemente implica una minore spesa per lo smaltimento degli stessi.

Senza contare che l´utilizzo del biocomposter incrementerà percentualmente la quota di raccolta differenziata del Comune di Calcinaia, fattore che potrebbe contribuire a ridurre l´ecotassaapplicata, balzello che si ripercuote direttamente sulla bolletta rifiuti dei cittadini.

Ordinare il Biocomposter è facilissimo, basterà compilare il semplice modulo allegato a questa notizia (che si può trovare anche presso il Bancone dell´Urp all´ingresso del Palazzo Comunale) e consegnarlo all´Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune.

L´Ufficio tecnico penserà a ordinare il Biocomposter che dovrà essere ritirato dall´utente presso la Nuova Stazione Ecologica, senza alcun tipo di spesa.
Per avere tutte le informazioni riguardo questa nuova campagna ambientale promossa dall´Amministrazione è sufficiente chiamare lo 0587 265458 .

Aldilà di tutti i vantaggi che l´opportunità di fare compostaggio domestico offre, è doveroso ricordare che avere un ruolo attivo nella differenziazione dei rifiuti significa contribuire alla salvaguardia del nostro ambiente.
 

 

I FONTANELLI DI ACQUA DI ALTA QUALITA´

 

E´ attivo il nuovo fontanello di Acqua di Qualità in via Caduti di Cefalonia e Corfù a Calcinaia; un impianto che si va ad aggiungere a quello già presente a Fornacette.

Indubitabili i grandi benefici ambientali che si possono ottenere anche con piccoli gesti quotidiani, come quello di evitare di comprare ingombranti ed inquinanti confezioni di bottiglie di plastica per servirsi ogni giorno con una brocca o una caraffa in vetro del fontanello che ci permette di avere sempre in tavola acqua fresca e controllata, senza alcun costo.

Un risparmio economico e in termini ambientali che vale la pena sottolineare e a cui possono accedere tutti molto facilmente. Il nuovo impianto di Calcinaia infatti eroga acqua naturizzata liscia(a temperatura ambiente o fredda) e frizzante. Per averla è sufficiente inserire il contenitore nell´apposita bocchetta e premere il tasto corrispondente al tipo di acqua desiderato.
Così come hanno fatto finora moltissime persone che hanno dimostrato di saper apprezzare l´acqua del Fontanello di Calcinaia (a dimostrarlo i dati pubblicati e continuamente aggiornati) e quella del Fontanello di Fornacette. Sia l´acqua naturale del fontanello di Fornacette che quella naturale del fontanello di Calcinaia sono gratuite (per il fontanello di Calcinaia è però indispensabile avere la chiavetta elettronica).

Particolari plausi ha ricevuto anche l´acqua frizzante (H20 Gas) dell´impianto calcinaiolo che è erogata attraverso un piccolo contributo di 10 cent./1,5 lt, per i possessori di chiavetta elettronica (disponibile per i residenti del Comune di Calcinaia) e di 30 cent./1,5 lt per chi è sprovvisto della chiavetta. La chiavetta elettronica, messa a disposizione dal Comune (e del costo di 5 €) si può ritirare direttamente presso l´Ufficio Economato (Tel. 0587 265422), e va ricaricata di volta in volta direttamente al fontanello.

L´acqua del fontanello verrà periodicamente controllata e comunque è già sottoposta ad un sistema di abbattimento batteriologico molto sicuro, tanto da poter essere somministrata tranquillamente anche a bambini molto piccoli.
Insomma un altro bel passo dell´Amministrazione per invogliare i cittadini del Comune a risparmiare sia dal punto di vista economico, sia da quello ambientale.

 

PORTA LA SPORTA

Non sempre sono biodegrabili e persistono nell´ambiente per decine di anni con gravissime conseguenze per la natura. I sacchetti di plastica inquinano e non sono indispensabili, ecco perché il Comune di Calcinaia ha aderito al progetto "Porta la Sporta" che è stato presentato ai ragazzi delle scuole di Calcinaia e Fornacette e coinvolge adesso anche gli esercizi commerciali del territorio e la stessa Amministrazione.

Il tutto per ridurre sensibilmente l´utilizzo degli shopper monouso all´interno del nostro territorio.
Niente più sacchetti di plastica, ma sporte o borse di stoffa riutilizzabili per qualsiasi genere di acquisto.

Con la sottoscrizione del protocollo d´intesa con i CCN di Calcinaia e Fornacette, i commercianti del territorio comunale si impegnano ad offrire ai propri clienti un modello di borsa riutilizzabile.

Un progetto, insomma, quello di "Porta la sporta" che ormai ha preso forma, merito anche dell´interesse e della disponibilità mostrata al riguardo dai due presidenti dei CCN di Calcinaia e Fornacette che rappresentano il tessuto commerciale del territorio di riferimento, dalla Pam, dal Supermercato e dal Punto Sma, dai Grandi Magazzini Orsini, da Cappagli Gioielli e dalla Farmacia Coletti, esercizi che hanno scelto di firmare assieme all´Assessore Cristiano Alderigi questo significativo protocollo d´intesa.

 

Il Comune di Calcinaia desidera coinvolgere direttamente i cittadini in questo circolo virtuoso di buone pratiche ambientali da seguire per ridurre la produzione dei rifiuti.

L´Amministrazione offre l´opportunità ad ogni cittadino di segnalare alcuni piccoli, o grandi, esempi di come sia possibile ridurre la produzione dei rifiuti attraverso buone abitudini o gesti quotidiani in grado di salvaguardare l´ambiente e i nostri risparmi.

I cittadini che vorranno proporre le loro "ricette" per produrre meno rifiuti, potranno segnalarlo attraverso video, foto o semplici mail a questo indirizzo di posta elettronica: ufficio.stampa@comune.calcinaia.pi.it; oppure segnalarlo telefonicamente a questi numeri: tel. 0587 265421 - 0587 265442

Tutte le indicazioni ricevute saranno raccolte in questa pagina del sito istituzionale del Comune che ci auguriamo sia di buon viatico a tutti per intraprendere la strada di un utilizzo più oculato delle nostre risorse ambientali.

Condivideremo con tutta la cittadinanza le segnalazioni che sono pervenute al Comune di Calcinaia.

 

I CONTENITORI PER FLOPPY DISK

Questa buona pratica ci è stata segnalata da un cittadino di Calcinaia che ringraziamo moltissimo per il suo contributo.

I contenitori di plastica dei vecchi floppy disk, ormai desueti, possono facilmente diventare portapipe o all´occorrenza anche porta bloc-notes e post-it, come dimostra l´immagine qua sotto.   

 

 

 

 

 

 

I LAVORI ARTIGIANALI DELLA SARTORIA DELLA SOLIDARIETA´

Le Sartorie della Solidarietà di Fornacette e Calcinaia riutilizzano degli scampoli di stoffa per realizzare i loro meravigliosi lavori artigianali.

Da pezze di stoffa dimenticate in un armadio o delle quali alcuni cittadini non si servono più, le bravissime donne della Sartoria della Solidarietà riescono a tirar fuori bambole, borse, centrini, addobbi e un´altra miriade di splendidi manufatti tessili che successivamente vengono venduti per fare della beneficenza.

Pertanto se avete degli scampoli di tessuto che ormai non utilizzate più o qualche metro di stoffa avanzato da un lavoro di sartoria o anche matasse di lana o sigarette di filo, elastici, nastri e qualsiasi altro materiale che potrebbe risultare utile materia prima per il lavoro delle bravissime sarte dell´Associazione, potete chiamare la Sartoria della Solidarietà oppure portarlo direttamente in via dell´Argine a Fornacette.

Le Sartoria della Solidarietà di Fornacette (via dell´Argine, 1) e Calcinaia (piazza Carlo Alberto) sono realtà importantissime del territorio comunale che oltre ad aggregare molte persone che realizzano magnifici lavori artigianali, organizzano anche corsi di cucito per bambine e ragazze oltre ad operare continuamente nel campo della solidarietà con il progetto Pigotte per l´Unicef, ma anche attraverso donazioni a comunità duramente colpite da calamità naturali, come è accaduto ad esempio nel caso dell´alluvione in Lunigiana e all´Isola d´Elba, o più recentemente nel terremoto dell´Emilia Romagna.

E´ possibile contattare la Sartoria della Solidarietà di Fornacette per conoscere più nel dettaglio le esigenze dell´Associazione e avere ulteriori informazioni in merito, ai seguenti recapiti: Tel. 0587 424342 - Fax. 0587 422625 - Email: ausercalcinaia@virgilio.it

 I lavori della Sartoria della Solidarietà

 

                   

 

 

SCATOLETTE DI TONNO
 
 
Una cittadina ci ha proposto questo simpatico metodo per riutilizzare le scatolette di tonno per farne dei piccoli pensieri natalizi o dei preziosi porta candele da tenere in casa

Il procedimento è molto semplice, è sufficiente prendere una scatoletta di tonno o di sgomberi, adeguatamente pulita,tingerla di bianco o di un altro colore, rivestirla con carta di giornale e farne un contenitore per piccole candeleQuindi confezionarla se si desidera farne un simpatico dono natalizio a costo ed impatto zero (vedi foto).
 
Procedimento
 
    
 
 
 
PER I PIU´ PICCOLI...
 
 
Ridurre i rifiuti prodotti riutilizzando materiali e risorse che abbiamo già a disposizione è una pratica che i bambini dovrebbero apprendere dalla più tenere età.

Proponiamo di seguito un fumetto e un gioco dell´oca su riciclo e risparmio che possono servire a questo scopo.

 

 

 

Allegato giocodelloca.pdf (3,34 MB)