Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

ANCHE CALCINAIA E FORNACETTE NEL “PROGETTO INDIA”. LA PRIMA USCITA UFFICIALE DEL SINDACO, CRISTIANO ALDERIGI, A CELEBRARE LA PARTENZA DI QUESTO NUOVO SERVIZIO PER I CITTADINI

inserita il: 01/06/2019 13:29

ANCHE CALCINAIA E FORNACETTE NEL “PROGETTO INDIA”. LA PRIMA USCITA UFFICIALE DEL SINDACO, CRISTIANO ALDERIGI, A CELEBRARE LA PARTENZA DI QUESTO NUOVO SERVIZIO PER I CITTADINI

Nella mattina di Sabato 1 Giugno l’inaugurazione a Bientina del nuovo servizio di emergenza sanitaria denominato “India” che riguarderà da vicino anche tutti i cittadini del nostro territorio.

A rappresentare il Comune di Calcinaia le associazioni di volontariato della Pro Assistenza di Calcinaia e della Pubblica Assistenza di Fornacette che hanno aderito al servizio, mentre sul palco della manifestazione il nuovo Sindaco del Comune di Calcinaia, Cristiano Alderigi, alla sua prima uscita ufficiale con la fascia tricolore.

A fare gli onori di casa è stato invece il Sindaco di Bientina, Dario Carmassi, affiancato da Lucia Ciampi, nella sua veste di Deputata della Repubblica Italiana, da Ilaria Parrella, Sindaco del Comune di Santa Maria a Monte e di Maurizio Matteoli, Assessore al Comune di Buti. 

Già perché come hanno chiartio i presidento dell’area pisana Misericordie, Maurizio Novi, Anpas, Graziano Pacini e Croce Rossa, Nicola Venturini, il “progetto India” che sarà attivo proprio a partire da oggi riguarda più comuni, precisamente quelli di Calcinaia, Bientina, Buti e Santa Maria a Monte.

In particolare nel nostro comune, saranno due le associazioni pronte ad offrire questo nuovo, importantissimo servizio che andrà ad aumentare la sicurezza di tutti i cittadini del territorio: la Pro Assitenza Calcinaia e la Pubblica Assistenza di Fornacette. 

Il progetto prevede infatti, in particolare sulle ambulanze (a turnazione in servizio stand by) la presenza di un infermiere del servizio di emergenza territoriale, ovvero di una persona qualificata proprio in casi che richiedono competenze specialistiche.

Il servizio andrà pertanto ad integrare la risposta multi specialistica del servizio di emergenza 118, nell’ottica di soddisfare ancor meglio le necessità dei cittadini e, al contempo, di razionalizzare le risorse.

L’infermiere insieme all’equipaggio, composto da volontari, garantirà anche costantemente nella fascia diurna un pronto impiego in caso di trasferimenti di pazienti critici dall’ospedale di Pontedera verso presidi più specializzati per specifiche patologie.

Insomma un altro passo avanti nel capo dell’assistenza sanitaria reso possibile grazie alla preziosa disponibilità delle associazioni di volontariato del territorio, in questo caso della Pubblica Assistenza di Fornacette e della Pro Assistenza di Calcinaia (che peraltro è già partita alla volta di un meeting riservato alle associazioni di volontariato che si terrà questo weekend in Valle d’Aosta)

 

 

Condividi