Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

BRONZO AI MONDIALI DI KARATE DI BRATISLAVA! LA CALCINAIOLA SARA BEVILACQUA TERZA NELLA SPECIALITA’ DEL KATA

inserita il: 05/07/2019 08:58

BRONZO AI MONDIALI DI KARATE DI BRATISLAVA! LA CALCINAIOLA SARA BEVILACQUA TERZA NELLA SPECIALITA’ DEL KATA

Una ragazza giovanissima, sorridente, ma estremamente decisa. Sara Bevilacqua, 15 anni di Calcinaia ha inciso il suo nome in una competizione di arte marziale di livello internazionale come l’8° Campionato del Mondo WUKF (World Union of Karate-Do Federations) che si è svolto poco tempo fa (precisamente dal 20 al 23 Giugno) a Bratislava in Slovacchia.

Una grandissima impresa per la giovane karateka della palestra Shin Yama Arashi di Pontedera che ha conquistato il gradino più basso del podio nella categoria femminile nella fascia di età compresa tra i 14 e i 15 anni nella specialità Kata Shotokan Traditional.

Una grande soddisfazione per Sara che traspare chiaramente dai suoi occhi e anche dalla fierezza con cui mostra la sua pesantissima medaglia ottenuta con non poco sacrificio. La giovane atleta calcinaiola frequenta il liceo linguistico di Pontedera, ma trova comunque il tempo di allenarsi 3 o 4 volte la settimana e il karate l’ha letteralmente stregata.

In soli 5 anni Sara si è guadagnata la cintura nera 1° Dan, ha affrontato con la giusta serenità il suo primo mondiale e ha ottenuto un risultato davvero confortante a fronte dei 2400 atleti provenienti da ogni nazione del Mondo che hanno affrontato la competizione.

E proprio dalle parole di Sara si comprende come impegno e divertimento siano essenziali per ottenere buoni risultati e affermarsi in uno sport che richiede un particolare rigore: “Ho cominciato a frequentare il karate solo 5 anni fa e mi è piaciuto subito moltissimo. E’ un’attività che richiede molta disciplina, sia dal punto di vista mentale che da quello della frequenza e della dedizione. E’ stato il mio primo Mondiale vissuto da protagonista e mi sono divertita davvero molto. Queste competizioni danno modo di conoscere tante altri atleti e appassionati di quest’arte. Riuscire poi ad ottenere dei risultati è qualcosa di veramente gratificante per cui devo ringraziare tutti i miei maestri della Shin Yama Arashi Alessandro Trolese, Nicola Giusti e Marco Macelloni”.

E se l’appetito vien mangiando, Sara potrà ben presto riprovare nell’impresa di scalare il podio. Ad Ottobre in Danimarca sono infatti previsti i campionati europei di karate della federazione WUKF.

Condividi