Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

Allerta Meteo

Allerta Meteo
Per verificare in tempo reale il monitoraggio meteo con relativi gradi di attenzione è possibile consultare direttamente il sito del Centro Funzionale Regione Toscana
 
Se vuoi ricevere gratuitamente sul tuo cellulare un sms che ti avvisi sulle più pericolose perturbazioni previste (ovvero quelle di grado superiore all'Allerta 1), nella nostra zona, dalla Protezione Civile è sufficiente iscriversi al servizio Allerta Meteo e compilare tutti i campi richiesti. 

Un messaggio ti avvertirà dell´avvenuta attivazione del servizio.
 
 
 
 
 
 
 
Il nuovo servizio per avvisare i cittadini sulle situazioni di criticità
 
 

 
Esondazioni, alluvioni e frane. Questo scenario ha colpito negli ultimi mesi diverse zone della nostra penisola, compresa la Toscana. L´allerta maltempo esiste e viene comunicata, ma spesso non riesce a pervenire in tempo a tutti gli abitanti.

La situazione attuale è la seguente: gli organi competenti provinciali rilevano sul territorio una situazione meteorologica preoccupante che potrebbe creare notevoli disagi a persone o danni a cose e la comunicano ai vari comuni presenti sul territorio quando il grado di allerta è di 1, 2 o 3 (moderato, forte o molto forte). Il Comune di zona allerta i corpi specializzati (vigili del fuoco, protezione civile, mezzi spalaneve ecc.) a secondo che si tratti di una situazione idrogeologica-idraulica, vento o altro.

Il Comune di Calcinaia ha pensato di fare un passo in più. E´ stato infatti allestito questo spazio dedicato all´allerta meteo.

In questa pagina verrà comunicato in tempo reale il Grado di allerta, il Rischio di disagi o danni e il Significato, quindi cosa potrebbe verificarsi. Questa iniziativa sarà supportata da un servizio di sms, già attivo, che avviserà tutti i cittadini iscritti ed interessati, sul livello di pericolo e sulla durata dell´allerta (il servizio è gratuito). Sul sito inoltre verrà allestito uno spazio di consigli utilicome comportarsi e cosa fare durante l´allerta.
 
 
 
allerta meteo indica situazioni meteorologiche che, a secondo del grado crescente che l´allerta meteo stessa assume, possono destare preoccupazione o creare notevoli disagi a persone o danni a cose. Essa è segnalata con il colore GIALLO (di 1° grado = rischio moderato) per indicare la possibilità che si verifichino condizioni meteorologiche di lieve o moderato disagio o fastidio; con il colore ARANCIO (di 2° grado = rischio forte) per segnalare l´eventualità che alcuni fattori meteorologici possano procurare disagi anche forti alla popolazione o danni rilevanti alle cose; di colore ROSSO (di 3° grado = rischio molto forte) per evidenziare il rischio di avversità meteorologiche che possono anche arrivare a compromettere l´incolumità delle persone, oltre che arrecare forti danni alle cose.
Il grado di allerta è segnalato secondo le modalità sotto riportate:
 
 

 
 
 
Nello specifico l´allerta oltre alla tipologia (idrogeologica-idraulica e di raffiche di vento) e al grado, definisce anche il grado di criticità

IDROGEOLOGICO-IDRAULICO
Criticità moderata:
Possibili allagamenti diffusi nelle aree depresse dovuti a ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all´incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibile scorrimento superficiale delle acque meteoriche nelle sedi stradali urbane ed extraurbane. Possibilità di innalzamento dei livelli idrici nei corsi d´acqua con conseguenti possibili inondazioni localizzate nelle aree contigue all´alveo. Possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.


IDROGEOLOGICO-IDRAULICO
Criticità Elevata: 
A seguito delle forti precipitazioni e saturazione del terreno, si evidenziano rilevanti vulnerabilità idrauliche e idrogeologiche nelle zone di allerta. Si prevede: la possibilità di allagamenti diffusi nelle aree depresse dovuti a ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all´incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibile scorrimento superficiale delle acque meteoriche delle sedi stradali urbane ed extraurbane. Possibili innalzamenti significativi dei livelli idrici negli alvei del reticolo idrografico principale con possibilità di erosioni spondali, sormonto di passerelle e ponti, rottura degli argini, inondazione delle aree circostanti. Possibile innesco d frane e smottamenti dei versanti in maniera diffusa ed estesa in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.


VENTO
Criticità Moderata: 
Blackout elettrici e telefonici, caduta di alberi, cornicioni e tegole, danneggiamenti alle strutture provvisorie. Problemi alla circolazione stradale, ai collegamenti marittimi e alle attività marittime.


VENTO
Criticità elevata: 
Situazione ancora più critica della criticità moderata: blackout elettrici e telefonici, caduta di alberi, cornicioni e tegole, danneggiamenti alle strutture provvisorie. Problemi alla circolazione stradale, ai collegamenti marittimi e alle attività marittime.



L´intero documento è inoltre consultabile in allegato a questa pagina.
Per maggiori informazioni è inoltre possibile telefonare al 335 7436993

Dimensione: 24,68 KB
 
 
IN CASO DI NEVE...
 

 
Ci sono importanti e sagge norme comportamentali da tenere nel caso si verifichi un evento nevoso.

Le principali sono racchiuse in un vademecum che troverete qua sotto e che potrete consultare o eventualmente scaricare e stampare per tenere queste regole sempre sotto gli occhi.

Nel vademecum sono inseriti i principali numeri utili da contattare e anche alcuni link che è possibile consultare per ottenere altre informazioni utili.
 
 

 
NON SI SCHERZA CON IL FUOCO!

 
La Provincia di Pisa ha istituito il periodo di Rischio Incendi Boschivi dal giorno 23 Marzo al giorno 15 Aprile inclusi attivando, di conseguenza, le norme antincendi boschivi valide per lo stesso periodo.

Le norme sono riportate di seguito:

1. Sono sempre vietati gli abbruciamenti in bosco, nei castagneti da frutto e nella fascia di 200 metri contigua ai boschi, agli arbusteti ed agli impianti di arboricoltura da legno;
2. Su tutto il territorio provinciale, gli abbruciamenti al di fuori dei boschi e della fascia contigui di 200 metri sono consentiti dall´alba fino alle 10 del mattino;
3. In ogni caso è sempre vietata l´accensione di fuochi in presenza di vento intenso;

La Protezione Civile si occupa di incendi boschivi in relazione alla sicurezza della popolazione e delle infrastrutture che possono essere coinvolte in tali incendi lavorando in sinergia con le strutture preposte alla prevenzione e soppressione degli incendi boschivi.

Come comportarsi?

Non accendere fuochi fuori dalle aree attrezzate;
Non gettare mozziconi o fiammiferi accesi;

In caso di incendio:

● Telefonare subito al 115 o al 1515
● Non andare incontro alle fiamme e vai in direzione contraria a quella del vento
● Se sei vicino all´incendio scappa lungo strade o corsi d´acqua
● Se non hai scelta attraversa il fuoco dove è meno intenso e passa dalla parte già bruciata
● Non tentare di spegnerlo
● L´incendio non è uno spettacolo, non creare intralcio sulle strade