Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

“MANI OPEROSE E TESTE PENSANTI”: UN CONVEGNO TRA SCUOLA, ARTE E TECNOLOGIA

inserita il: 09/11/2017 10:51

“MANI OPEROSE E TESTE PENSANTI”: UN CONVEGNO TRA SCUOLA, ARTE E TECNOLOGIA

Pensate a tantissimi insegnanti, docenti a vario titolo e operatori della scuola che si ritrovano, si scambiano pareri, esperienze, e magari partecipano a laboratori formativi per avere nuove idee su avveniristiche didattiche da proporre ai loro allievi o studenti.

Questo è l’intento che ogni anno spinge il CRED Valdera in collaborazione con l’Unione Valdera ad organizzare il convegno “Mani operose, teste pensanti”, giunto quest’anno alla sua quarta edizione e presentato nella conferenza stampa che si è svolta nella mattina di Martedì 7 Novembre presso la sede dell’Unione dei Comuni in via Brigate Partigiane a Pontedera.

Sicuramente un appuntamento atteso, partecipato e, come al solito stimolante quello presentato dalla Presidente dell’Unione Valdera e della Conferenza Educativa, Lucia Ciampi e da Annamaria Bracini e Mario Piatti del CRED Valdera. Nel panorama delle iniziative che hanno come tema portante la scuola, il convegno “Mani operose, teste pensanti” si è ormai ritagliato un ruolo da protagonista a livello regionale (e non solo).

A testimoniarlo le oltre 300 presenze che si registrano quest’anno con iscritti che arrivano dalle più disparati parti d’Italia.

La quarta edizione del convegno “Mani operose, teste pensanti” si articolerà in 3 giorni, precisamente dal 10 al 12 Novembre nel territorio comunale di Pontedera e sarà incentrata sul binomio arte e tecnologia nell’educazione, quindi innovazione e strumenti tecnologici da applicare alle didattica delle scuole di ogni ordine e grado.

“Il tema del convegno di quest’anno – ha spiegato Lucia Ciampi, Presidente dell’Unione e Sindaco con delega alle Politiche Scolastiche – è il binomio arte e tecnologia, tematiche molto attuali che sono già entrate a far parte del mondo della scuola e che saranno approfondite con esperti del settore all’interno del Convegno. Un’occasione di incontro che, grazie all’impegno del CRED Valdera, alla collaborazione dell’Unione e al contributo della Regione Toscana, è stata sempre più apprezzata e gradita e che anche in questa sua quarta edizione non mancherà di stimolare e stupire i partecipanti”.

"I saperi artistici - dichiara nel suo intervento la Presidente del CRED Valdera, Annamaria Braccini - sono già parte integrante del patto di comunità educante sottoscritto dalle scuole. Gli stimoli che passano attraverso i temi che saranno trattati al convegno e nei vari laboratori saranno pertanto molto utili per gli insegnanti e gli operatori che si sono iscritti. Siamo molto felici – continua Braccini – del grande riscontro che abbiamo ottenuto quest’anno, è un segnale importante che indica quanto il convegno riesca a suscitare l’interesse di chi lavoro nel mondo ed è a contatto con bambini e ragazzi di ogni età”.

Saranno proprio gli interventi di Lucia Ciampi, Presidente dell’Unione dei Comuni della Valdera con delega alla Conferenza Educativa Zonale, di Liviana Canovai, Assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura del Comune di Pontedera e di un rappresentante della Regione Toscana ad aprire Venerdì 10 Novembre alle ore 15.00 il “Radio convegno”.

"Il convegno di Venerdì - come spiega Mario Piatti, uno degli organizzatori dell’evento del CRED Valdera - sarà strutturato come una trasmissione radiofonica animata da Luca Doni, Matteo Frasca e Fabrizio Cassanelli. Per questo abbiamo deciso di avvalerci della collaborazione di Punto Radio che trasmetterà anche in streaming l’evento sul proprio sito web".

Tra i relatori ci sono grandi nomi tra cui Annamaria Contini, dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Alex Corlazzoli, maestro e giornalista del Fatto Quotidiano, Maria Ranieri, dell’Università di Firenze e Franco Lorenzoni, della Casa Laboratorio Cenci.

Il Convegno proseguirà fino alle 19.00 al Teatro Era di Pontedera. Il giorno seguente si svolgeranno i 12 laboratori in programma, tutti ugualmente interessanti, che contano circa 250 iscritti e che si occuperanno di video, teatro, robotica e mass media in genere. Si va, per fare un esempio, dalla video poesia da realizzare attraverso smartphone, a laboratori di radiodramma e ad esperienze che coniugano tecnologia e creatività attraverso l’utilizzo di robot. I laboratori si svolgeranno in varie sedi del comune di Pontedera, cinque di questi saranno ospitati nella scuola dell’Infanzia di Santa Lucia.

Domenica 12 Novembre presso l’Auditorium del Museo Piaggio sarà invece illustrata la sintesi dei vari laboratori e sarà allestita una mostra con i lavori prodotti dai ragazzi delle varie scuole.

Per avere informazioni dettagliate a riguardo è comunque possibile visitare il sito www.manioperosetestepensanti.it o seguire lo streaming sulla pagina web di Punto Radio. Tutto il materiale del convegno entrerà comunque a far parte, come d’abitudine, di una successiva pubblicazione realizzata dal CRED Valdera.

 

Condividi