Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

L’UNIONE A FORZA 7: LUCIA CIAMPI PRESENTA LA NUOVA GIUNTA DELL'UNIONE VALDERA

inserita il: 04/10/2017 14:27

L’UNIONE A FORZA 7: LUCIA CIAMPI PRESENTA LA NUOVA GIUNTA DELL'UNIONE VALDERA

Molte conferme ed importanti novità per rilanciare ulteriormente l’Unione e far fronte alle sfide future con rinnovato spirito di squadra e con una forza che valichi i confini comunali e riesca ad offrire servizi efficienti e condivisi a tutti i cittadini della Valdera.

Nella conferenza stampa di presentazione della nuova Giunta il Presidente, Lucia Ciampi (Sindaco di Calcinaia), la prima donna a capo dell’Unione, ha da subito posto l’accento sulla collegialità delle scelte fatte anche in termini di assegnazione delle deleghe che hanno riscosso l’approvazione di tutti i Sindaci chiamati a intervenire in importanti settori strategici che avranno ripercussioni concrete sulla vita degli abitanti della Valdera.

Ecco nello specifico le competenze affidate ai vari membri della Giunta:

Dario Carmassi (Sindaco di Bientina) si occuperà di Politiche Giovanili, Tavola della Pace, Cooperazione internazionale, SUAP – Attività Produttive, Agenzia di progettazione e raccolta fondi, Comunicazione. Proprio in merito a queste ultime deleghe, il primo cittadino di Bientina, “newbie” come si è autodefinito, ovvero nuovo arrivato al Tavolo dell’Unione, ha confermato la sua intenzione di consolidare le funzionalità dello sportello SUAP che già garantisce a tutte le aziende della Valdera una modulistica unificata e un supporto a 360°, caratteristiche riconosciute peraltro anche dalla Regione Toscana. In ambito di raccolta fondi, Carmassi ha dichiarato a chiare lettere che il suo sforzo e quello degli uffici dell’Unione sarà quello di reperire finanziamenti ad ogni livello: regionale, nazionale ed europeo. Da questo punto di vista un territorio vasto e coeso come la Valdera avrà più possibilità di partecipare e aggiudicarsi bandi e contributi rispetto ai singoli comuni. Delega assolutamente nuova è invece quella alla Comunicazione, settore molto caro al Sindaco di Bientina che ha dedicato un pezzo rilevante della sua vita a questo ambito lavorativo e che si è detto pronto, assieme ai suoi collaboratori, a rivolgersi direttamente ai cittadini per far comprendere quanto le politiche dell’Unione possano incidere sul destino del nostro territorio.

Alessio Lari (Sindaco di Buti) avrà competenze in materia di Assetti e rapporti istituzionali, Organizzazione e servizi di prossimità, Risorse Umane e Formazione. In un quadro istituzionale che, dopo il “no” al referendum del 4 Dicembre, vede ancora la presenza delle province, appare essenziale dimostrarsi interlocutori seri e credibili nelle relazioni con gli altri enti, per far valere ai vari tavoli le istanze di un territorio unico come la Valdera. E se da un lato si guarda in alto, ovvero a istituzioni sovra comunali, dall’altra parte occorre non perdere d’occhio tutte le più piccole frazioni dell’Unione, garantendo servizi di prossimità che saranno ulteriormente rafforzati. Il primo cittadino di Buti fa riferimento, da questo punto di vista, al servizio dell’URP Mobile e delle Botteghe della Salute, ovvero presidi in grado di fornire informazioni e cure sanitarie anche a persone che abitano nelle più piccole frazioni dei vari comuni dell’Unione.

Mirko Terreni (Sindaco di Cascian Terme – Lari) conferma in sostanza le sue “pesanti” deleghe al Bilancio e al Trasporto Pubblico Locale. Competenze a cui viene assommata anche quella della Riscossione Coattiva. Il giovane Sindaco ribadisce che, in continuità al lavoro svolto fino ad oggi, proseguirà nella sua opera di razionalizzazione dei costi dell’Unione. Lavoro che già nel 2017 ha portato buoni frutti considerando che l’ente di via Brigate Partigiane è riuscito ad assorbire i costi dei Comuni che hanno lasciato l’Unione e a creare anche delle economie che potranno essere reinvestite sul territorio. Terreni ha infatti sottolineato come continueranno gli interventi di sostegno nei confronti dei comuni e dei territori facenti parte dell’Unione che manifestano particolari necessità. In passato a beneficiare di queste risorse sono stati ad esempio il Comune di Capannoli che ha attivato la sesta sezione della Scuola dell’Infanzia e proprio il Comune di Casciana Terme Lari che è riuscito a garantire il tempo pieno a 50 bambini e bambine di due classi delle primarie. In tema di Trasporto Pubblico, Terreni fa presente come l’Unione Valdera cercherà di anticipare l’esito della gara regionale e che, da tempo (come del resto ci conferma la cronaca di questi giorni) è in atto un dialogo serrato con l’azienda dei trasporti per garantire un servizio il più possibile adeguato agli studenti che frequentano gli istituti superiori di Pontedera. Novità per quanto riguarda la riscossione coattiva che avrà un ufficio dedicato all’interno dell’Unione e la possibilità di avvalersi dell’informatizzazione dell’ente di via Brigate Partigiane per fare in modo che tutti gli utenti corrispondano effettivamente il contributo richiesto per i vari servizi a domanda individuale.

Marco Gherardini (Sindaco di Palaia) ricoprirà nuovamente il ruolo di Vicepresidente dell’Unione e si occuperà di Politiche per la salvaguardia del mondo animale, di Politiche per l’agricoltura, di Turismo e Rete Museale. Il primo cittadino di Palaia ha tenuto innanzitutto a ribadire il rinnovato spirito di squadra che si respira dentro l’Unione e il sereno clima di fiducia che traspare nei rapporti tra i vari Sindaci. In questi anni Gherardini ha avuto modo di dare un forte impulso alle politiche di salvaguardia del mondo animale riunendo a un tavolo tutti i soggetti portatori di interesse in materia ed arrivando a prese di posizione comuni su molti temi che hanno a cuore la salute degli animali. Fondamentale importanza rivestono anche le deleghe nel campo dell’agricoltura che ha subito radicali trasformazioni in questi anni, ma che ultimamente sta richiamando sempre più giovani a riscoprire un mestiere antico, ormai strettamente legato al tema delle coltivazioni biologiche e dell’alimentazione. Il Sindaco di Palaia si occuperà anche di turismo, vocazione già ben nota al suo comune, che si abbina perfettamente anche alla delega alla Rete Museale. I 9 musei della Valdera potranno infatti dare ulteriore impulso ad un territorio che ha già fatto enormi passi avanti come meta per attrarre visitatori sia italiani che stranieri. Come ribadito dal primo cittadino di Palaia, in effetti, la Valdera può rispecchiare benissimo l’idea di Toscana che matura nell’immaginario collettivo dei turisti di altri paesi.

Arianna Cecchini (Sindaco di Capannoli) conferma le sue deleghe alla pianificazione sovra comunale, ai procedimenti associati urbanistico-edilizi e all’informatizzazione, aggiungendo ai suoi ambiti di lavoro anche le Politiche ambientali e le Gare. Un assessorato decisamente strategico, quindi, quello che competerà alla prima cittadina di Capannoli, cui spetterà il compito di ampliare i settori di interesse comuni ai vari territori dell’Unione anche attraverso il regolamento edilizio unificato e un Piano Strutturale Intercomunale che deve ancora essere attuato. E sempre ad un’area territoriale vasta (area che necessariamente va oltre i 7 comuni dell’Unione) devono guardare anche le Politiche Ambientali con la realizzazione di nuovi percorsi ciclo-pedonali, il consolidamento e l’uniformità della raccolta porta a porta dei rifiuti e un cammino comune e condiviso sul tema delle politiche energetiche. Altro obiettivo è quello di far gestire le gare di appalto dei singoli comuni, cosa che in parte già avviene per quelle di particolare rilevanza economica, all’Ufficio Gare dell’Unione Valdera che vanta un’ottima esperienza nel settore. Dal punto di vista dell’informatizzazione, l’Unione Valdera è già uno dei tre villaggi digitali istituiti dalla Regione Toscana e insisterà nell’offrire e nel promuovere servizi on-line a beneficio di tutti i cittadini dell’Unione. Sotto questo aspetto l’informatizzazione garantisce anche una sicurezza in termini di pagamenti, se è vero che il servizio mensa on-line ha garantito che il 97% delle quote venissero effettivamente corrisposte dagli utenti. Come è facile comprendere questa cifra riesce a garantire anche equità e qualità di servizi. Il contrasto all’evasione passa quindi anche dall’informatizzazione dell’ente di vi Brigate Partigiane che può già reputarsi a livelli di eccellenza in questo campo.

Simone Millozzi (Sindaco di Pontedera), sfortunatamente assente alla conferenza stampa perché impegnato ancora in vertici ed incontri legati all’inqualificabile chiusura della TMM, conserva le deleghe alle Politiche per il Lavoro, alla Protezione Civile, alla Polizia Locale, alle Aziende per i servizi sovra comunali e alla Gestione dei Rifiuti. A questi importanti incarichi, il primo cittadino di Pontedera assommerà altre importantissime funzioni, come quelle inerenti le Politiche Sociali e le Politiche per l’Accoglienza. Ambiti di competenza che fino a pochi mesi fa sono stati oggetto dell’ottimo lavoro dell’ex Presidente dell’Unione, Corrado Guidi, e che adesso saranno presi in carico dal Sindaco Millozzi. Certamente un impegno gravoso da portare avanti con responsabilità e lungimiranza.

Il Presidente dell’Unione Valdera, Lucia Ciampi (Sindaco di Calcinaia),  conserva invece le sue deleghe alle Politiche educative e istruzione, alla Cultura, alla Rete bibliotecaria e alle Pari Opportunità. Anche in questi campi l’Unione Valdera ha prodotto ottimi risultati che dovrà consolidare in futuro. Ci riferiamo in particolar modo alla conferenza educativa zonale che riunisce al solito tavolo tutti i soggetti che operano nell’ambito della scuola per prendere congiuntamente posizione in tema di politiche scolastiche e al rafforzamento di servizi già efficienti come la Rete Bibliolandia che ormai ha assunto una rilevanza indiscutibile anche a livello regionale e che garantisce servizi bibliotecari di comprovata qualità.

Insomma l’Unione Valdera veleggia a forza 7 sicura di poter affrontare con una squadra forte e coesa di sindaci competenti le nuove sfide che il futuro riserva al nostro territorio.

Condividi