Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

25 APRILE A FORNACETTE: OLTRE 10 MILA PER UN SUCCESSO SENZA PARI

inserita il: 28/04/2014 16:49

25 APRILE A FORNACETTE: OLTRE 10 MILA PER UN SUCCESSO SENZA PARI

Strepitoso successo per la decima edizione della Festa della Liberazione di Fornacette organizzata dal locale Comitato 25 Aprile.Oltre 10mila i presenti, confermando Fornacette come uno dei principali appuntamenti a livello regionale per questa giornata.

I festeggiamenti per la Liberazione si sono aperti con le commemorazioni ufficiali a Calcinaia e Ponsacco, per poi proseguire a Fornacette con il pranzo sociale presso il "Parco delle Fornace" e la presentazione della mostra fotografica sul decennale. 

Poi spazio alla protagonista della giornata: la migliore musica del panorama folk italiano e non solo. In Piazza della Resistenza, a partire dalle 19, si sono alternati sul palco Baro Drom Orkestar, Finaz (Bandabardò) e Beppe Voltarelli affiancati affiancati poi da Checco Fiore (Folkabbestia), Michele Lombardi e Riccardo Brizzi (Scaramouche). Poi è stata la volta de La Casa del Vento e dei Matti delle Giuncaie ai quali si è aggiunto Erriquez(Bandabardò). E per finire la grande jam session finale, che ha visto uniti in una partecipatissima ed emozionante "Bella Ciao" tutti gli artisti della giornata.

"In un mondo ideale - ha scandito dal palco il presidente del Comitato,Simone Pampaloni - il 25 Aprile verrebbe considerata la festa di tutti gli italiani perché celebra un popolo nel giorno in cui si riscatta e raggiunge la pienezza della propria identità. Nel mondo reale, invece, la Liberazione è quasi sparita dalla memoria collettiva, svilita dalla retorica del "tutti i morti sono uguali", relegata a festa "di una parte", come se tutti non godessero di una democrazia e di una libertà che qualcuno si è preso la briga, talvolta a costo della vita, di fornirgli. Per questo siamo particolarmente fieri e orgogliosi di riuscire, almeno per un giorno l´anno, a far coincidere il mondo reale con quello ideale, ad unire lo svago e la musica ai valori dell´antifascismo, della democrazia e della Costituzione e a raggiungere, così, tanti giovani cittadini".

Gli organizzatori ringraziano tutti i volontari, l´Arci Valdera, l´Anpi e il movimento associativo locale, il Comune di Calcinaia e la Regione Toscana che hanno patrocinato e sostenuto la manifestazione, e l´intera comunità di Fornacette, che in questi giorni non ha fatto mancare la propria presenza e il proprio incoraggiamento.

Allegato baro1600x1200.jpg (44,42 KB)
Allegato concerto_011600x1200.jpg (30,27 KB)
Allegato concerto_031600x1200.jpg (33,14 KB)
Allegato jamsession_011600x1200.jpg (30,78 KB)
Allegato jamsession_021600x1200.jpg (31,41 KB)
Allegato matti_erriquez1600x1200.jpg (36,41 KB)
Allegato mostra_pranzo1600x1200.jpg (31,42 KB)

Condividi