Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

CAMMINARE, CAMMINARE, CAMMINARE...

inserita il: 07/03/2013 17:43

CAMMINARE, CAMMINARE, CAMMINARE...

Una splendida festa di inizio primavera, dedicata a tutti gli appassionati di lunghe passeggiate a piedi da fare in bella e vivace compagnia. 

Dopo lo straordinario successo ottenuto lo scorso anno torna dal 22 al 24 Marzo la Festa del Camminare patrocinata dalla Provincia di Pisa e dai Comuni di Calcinaia, Pisa, Lucca, Vicopisano, Bientina, Buti, Calci, Altopascio e Capannori.

Sarà la festa di tutti i camminatori, un ritrovo di storie di popoli e luoghi, l´appuntamento di coloro che viaggiano prima con il cuore e poi con le gambe, la scoperta del potere rivoluzionario del cammino.Per questa seconda edizione sono stati approntati cammini e passeggiate, viaggi di avvicinamento ed osservazioni del cielo (ombre ed equinozio di primavera), spettacoli, musica, letture, proiezioni, pranzi e degustazioni, aperitivi e merende, attività per i più piccoli e mostre fotografiche. 

Una festa per gli occhi e per lo spirito, un´occasione imperdibile per avvicinare la nostra terra toscana da un punto di osservazione troppo spesso messo in disparte.
Sono previste tantissime occasioni per associare al cammino attività alternative, tra cui la Passeggiata Teatrale da Calcinaia a Vicopisano preceduta dallo spettacolo "Calcinaiolo arrenditi... no, voglio morì cane".

Alle ore 11, infatti, l´Associazione Culturale Teatro Libera Tutti metterà in scena lo spettacolo "Calcinaiolo arrenditi .. no, voglio morì cane" una pièce teatrale in vernacolo con Federico Pieracci e Sabrina Funariin piazza Indipendenza, davanti al Comune. 
Poi, dopo pranzo, alle 14 tutti pronti ad incamminarsi alla volta di Vicopisano con gli attori per una camminata teatrale che terminerà nel paese della Rocca per una gustosa merenda di pane e olio offerta dal Frantoio di Vicopisano insieme a tutte le altre persone che hanno preso parte alle diverse passeggiate proposte dalla festa.

L´evento è assolutamente gratuito e non è necessario prenotarsiLo spettacolo comincerà alle ore 11.00, mentre il ritrovo per la passeggiata è fissato alle ore 13.45 in Piazza Indipendenza. Il percorso di 4 km. circa non presenta particolari difficoltà essendo a dislivello nullo. Il tempo di percorrenza previsto è di circa 1 ora e 30 minuti, la passeggiata è adatta a tutti e si svolgerà su strade asfaltate e sterrate.

I bambini posso partecipare sotto la responsabilità e conduzione di un adulto accompagnatore. Il passeggino (a tre ruote) può fare il percorso, meglio ancora si può usare uno zaino porta bimbo.
Da segnalare che il Bar-Trattoria Da Piero (Via Giovanni XXIII 12, vicinissima a Piazza Indipendenza) riserva un particolare trattamento a tutti i partecipanti all´iniziativa: pernottamento del Venerdi e pranzo del Sabato a soli 30,00 €.

La Festa del Camminare offre inoltre tante altre occasioni di incontro e cammino come le escursioni fra alberi e arbusti, le passeggiate di notte a veder le stelle, l´attività "Scalzati e cammina", la visita di torri e casetorri e le esplorazioni a passo di lettura o di nordic walking, sia a Vicopisano che nei comuni vicini. Per consultare l´intero programma della festa è sufficiente cliccare su questo link.

Ampio spazio anche alle conferenze di chi ha dedicato la propria vita al cammino: dalla "Rivoluzione a 3 km l´ora" all´incontro dal titolo provocatorio "Camminare è una virtù, il turismo è un peccato mortale". La convivialità si declina in aperitivi, merende a chilometri zero, pranzi bio, vegetariani, equi e solidali. E poi c´è la Fiera Mercato del passo lentoovvero idee e suggerimenti per vivere e convivere con lentezza e la mostra di foto lungo le strade di Vicopisano.

Insomma uno straordinario ventaglio di possibilità con 32 ospiti d´eccezione per mettere da parte la fretta ed affrontare il mondo con più lentezza e dolcezza. 

A raccontare esperienze e rivelare qualche segreto penserà chi, da anni, fa dell´andare a piedi una ragione di vita.

Condividi