Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

DI BUONA COSTITUZIONE

inserita il: 23/05/2013 17:32

DI BUONA COSTITUZIONE

La Carta Costituzionale Italiana un bene prezioso da salvaguardare e far apprezzare nei sublimi principi che la compongono.

Il 150° Anniversario dell´Unità d´Italia ha sicuramente contribuito a far sedimentare, perlomeno a Calcinaia e Fornacette, il desiderio di riscoprire la pietra miliare della nostra democrazia: la Costituzione, ovvero la legge fondamentale del nostro Stato.

Ecco allora nell´arco di due giorni due iniziative che coinvolgeranno due classi delle scuole secondarie di primo grado di Calcinaia e Fornacette, e tutti i ragazzi del nostro territorio che nel 2013 raggiungeranno la maggiore età.

Venerdì 31 Maggio alle ore 10 presso la Sala Don Angelo Orsini di Calcinaia si terrà "La Costituzione tra articoli e palazzi" un momento di confronto, previsto all´interno dell´offerta formativa proposta dall´Assessorato alle Politiche Scolastiche del Comune di Calcinaia, che è stato organizzato dall´Associazione P-Arti con Noi assieme ai ragazzi delle classi 3ª A di Calcinaia e 3ª B di Fornacette. Un progetto di cittadinanza attiva che verte sui temi della Costituzione Italiana e dell´impegno civico.

L´altro appuntamento, ormai divenuto una bella abitudine per l´Amministrazione calcinaiola, si svolgerà Sabato 1 Giugno alle ore 15.30, sempre presso la Sala Don Angelo Orsini. In questa occasione, il Sindaco del Comune di Calcinaia, Lucia Ciampi e l´Assessore alle Politiche Scolastiche, Maria Ceccarelliconsegneranno a tutti i ragazzi del territorio che nel 2013 compiranno il diciottesimo anno di età, una copia della Costituzione Italiana
iniziativa sarà preceduta dalla proiezione del toccante Discorso sulla Costituzione pronunciato da Piero Calamandrei, uno dei padri costituenti, il 26 gennaio 1955 nel Salone degli Affreschi di Milano di fronte ad una nutrita platea composta da studenti universitari e delle scuole medie superiori.

Condividi