Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

IL SINDACO INCONTRA I CITTADINI NELL´ATELIER DI W LE DONNE

inserita il: 09/04/2013 12:28

IL SINDACO INCONTRA I CITTADINI NELL´ATELIER DI W LE DONNE

Un ambiente molto particolare e poco "istituzionale" come l´atelier di "W le Donne" per incontrare i cittadini di Calcinaia e Fornacette e per parlare di partecipazione, ma anche per far conoscere meglio gli ingranaggi e i meccanismi della macchina comunale.

Questo, in sintesi, è stato il cuore la bella serata di venerdì 5 Aprile - organizzata dal titolare del punto vendita sulla Toscoromagnola "W le donne" di Fornacette, Giancarlo Cervelli - in cui il Sindaco di Calcinaia, Lucia Ciampi, ha parlato di partecipazione e coinvolgimento dei cittadini alla vita comunale e risposto alle domande della popolazione. 

Erano presenti fra gli altri, anche Maurizio Ribechini, consigliere di "Sinistra alternativa per Calcinaia", Franco Fulceri della Misericordia, eSandra Malloggi, presidentessa del Centro Commerciale Naturale di Fornacette. 
Per allietare la serata a tutti gli intervenuti è stato inoltre offerto unpiccolo buffet a base di cioccolata calda e dolci prelibati, allestito dalla pasticceria Zanobini di Fornacette.

"Questa crisi ci coinvolge tutti e abbiamo pensato di organizzare appuntamenti come questo, per dare visibilità alla nostra attività e, al contempo, offrire un occasione d´incontro e di assoluto interesse per tutti i nostri concittadini. Abbiamo cominciato - spiega Giancarlo Cervelli - ad aprire le porte del nostro atelier allestendo alcune sfilate di moda che hanno ottenuto un ottimo riscontro e, successivamente, è venuta l´idea di ampliare la platea dei nostri possibili stakeholder attraverso delle iniziative che potevano convogliare l´interesse di un pubblico differente, come ad esempio l´incontro con il primo cittadino".

Un´opportunità, insomma, per fare il punto sulle criticità che le attività produttive e il Comune - insieme - si trovano ad affrontare. "Siamo riusciti nel corso di questi anni a fidelizzare molti clienti anticipando mode e tempi - ha ricordato Cervelli - ma la crisi si fa sentire in tutti i settori e anche noi dobbiamo fronteggiare un periodo difficile in cui le persone sono molto più oculate nelle spese".

Alla vigilia del Consiglio Comunale in cui verrà discusso il bilancio, il prossimo 18 aprile, il Sindaco Ciampi ha annunciato che saranno parzialmente riviste le regole sull´Imu.

"Partecipo molto volentieri a un´assemblea di cittadini in un luogo di lavoro - ha spiegato Lucia Ciampi - il momento che sta attraversando il paese è particolarmente difficile: la pressione fiscale è salita oltre il 50% e i trasferimenti che lo Stato destina ai Comuni sono sempre più esigui, anzi praticamente nulli. In più navighiamo letteralmente a vista, con il Governo che approva, cambia e congela decreti o disegni di legge nello spazio di brevissimo tempo, provvedimenti che riguardano direttamente la vita degli Enti e della nostra comunità".

A riprova della situazione estremamente fluida in cui si trovano a operare gli enti locali, c´è anche la questione della Tares, che a Calcinaia sostituirà la Tia e che per ora da Roma è stata congelata. L´Amministrazione Comunale, però, la prevederà già nel bilancio di metà aprile: nel range di incremento che lo Stato concede ai Comuni, verrà contenuta il più possibile. In altri termini: il Governo dà la possibilità ai Comuni di aumentare l´aliquota della nuova tassa. Ma Calcinaia la terrà al minimo consentito

"Che dobbiamo fare? - chiede il Sindaco Ciampi - con tutti questi nuovi provvedimenti, fare il Sindaco o fare il Commissario di Governo è la stessa identica cosa: il nostro spazio di manovra è ridottissimo e non abbiamo la possibilità di fare investimenti. Siamo diventati dei semplici esattori delle tasse" ha rincarato il primo cittadino. 

Il quale ha parlato anche dei due iter partecipativi, "Il Comune siamo noi" e "Il mio Oltrarno", che negli ultimi tempi sono stati intrapresi dall´Amministrazione e che porteranno alla realizzazione di due importanti progetti nelle frazioni di Oltrarno e Fornacette. Un percorso, ci riferiamo soprattutto a "Il Comune siamo noi" che ha registrato una grandissima partecipazione ed è stato largamente apprezzato anche dall´Authority regionale che ci ha creduto ciecamente e gli ha acoordato il finanziamento più ingente rispetto a tutti gli altri progetti pervenuti in Regione.

"Abbiamo fatto come in una famiglia che si ritrova in una situazione difficile con poche risorse economiche a disposizione - ha concluso il Sindaco Ciampi - abbiamo chiesto agli altri componenti del nostro grande nucleo familiare, ovvero i cittadini di Calcinaia e Fornacette, quali fossero le cose più importanti da fare. La risposta della popolazione è stata confortante e decisa. La gente chiede di essere coinvolta nelle scelte istituzionali e incontri come questo sono fondamentali per rendere ancor più partecipi i cittadini"
.

Proprio partendo da questo spunto è possibile che nel prossimo futuro iniziative, come quella pensata e organizzata dal negozio "W le Donne", siano replicate sul territorio comunale.

 

 

Condividi