Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

IN BIBLIOTECA...SI MANGIA!

inserita il: 04/12/2013 12:41

IN BIBLIOTECA...SI MANGIA!

Si è chiuso il ciclo di incontri sulle buone pratiche alimentariorganizzato e promosso dall´Assessorato alla Cultura dal Comune di Calcinaia.

Davvero partecipato, intrigante e appetitoso, l´ultimo appuntamento in cartellone, ovvero la "Tavola multietnica", che ha visto sfilare lungo i banconi della Biblioteca P. P. Pasolini di Calcinaia una moltitudine di piatti variegati preparati appositamente da alcuni stranieri residenti nel Comune di Calcinaia.

Il Sindaco, Lucia Ciampi, accompagnata dell´Assessore alla Cultura, Maria Ceccarelli, ha potuto così gustare, come tutti gli intervenuti,succulente prelibatezze provenienti da Albania, Marocco, Senegal e Filippine.

Ad ognuna di queste nazioni è stato riservato un apposito bancone dove le bravissime cuoche multietniche hanno esposto i loro bellissimi piatti. Pietanze che sono state letteralmente prese d´assalto e famelicamente divorate dai curiosi presenti in Biblioteca.

Una bellissima iniziativa che ha in serbo altre sfiziose sorprese. Visto infatti il grande apprezzamento riscosso dai piatti multietnici, il Comune sta allestendo un pieghevole con le ricette delle varie pietanze ideate per l´occasione dalle donne di origine marocchina, albanese, senegalese e filippina che si sono cimentate nella preparazione dei piatti.

"Il cibo può avere un ruolo di primo piano come elemento di aggregazione sociale" ha esordito il Sindaco, Lucia Ciampi "è infatti anche attraverso questi piatti tradizionali che si possono conoscere e apprezzare culture diverse dalla nostra, ma altrettanto affascinanti. Le pietanze che avete presentato oggi sono davvero gustose e hanno poco da invidiare alle specialità della cucina italiana. Davvero grazie a tutte voi per la passione e l´impegno con cui avete aderito a questa iniziativa".

 

 

Condividi