Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

IN CORSA PER NON DIMENTICARE

inserita il: 10/04/2013 12:17

IN CORSA PER NON DIMENTICARE
Il 10 aprile 1991 poco fuori il porto di Livorno, il traghetto Moby Prince andò a cozzare con la petroliera Agip Abruzzo, ferma in rada. Nel rogo che seguì, morirono tutti gli occupanti del traghetto, 140 persone, ad eccezione del mozzo che riuscì a gettarsi in acqua. 

Sono trascorsi 22 anni da quel tragico giorno ed ancora i familiari delle vittime chiedono chiarezza e giustizia sull´esatta dinamica dell´incidente e che siano individuate con esattezza cause e responsabilità. 

Proprio per tenere viva la memoria su questo increscioso incidente, il più grave nella storia moderna della marina civile italiana, Mercoledì 10 Aprile è partita la consueta staffetta podistica "una data da non dimenticare"Gli atleti sono partiti alle 7.45 da Cascina e intorno alle ore 9.30 si sono radunati di fronte al Palazzo Comunale di Calcinaiadove ad attenderli, oltre ad un banchetto di benvenuto, era presente il Consigliere Comunale, Antonia Felloni che, vestita in forma ufficiale, ha ribadito l´importanza di questa corsa: "A nome dell´Amministrazione, del Sindaco e dell´Assessore allo Sport sono lieta di accogliervi nel nostro Comune - ha esordito Antonia Felloni - questa corsa ha assunto negli anni una valenza sempre maggiore e a 22 anni di distanza dall´accadimento deve far riflettere il fatto che questa tragedia, come troppo spesso è accaduto, in Italia non ha ancora un colpevole. Il nostro pensiero va naturalmente ai familiari delle vittime di questo funesto avvenimento. Vorrei esprimere loro tutta la mia vicinanza e quella della nostra Amministrazione. Desidero anche - conclude il Consigliere Antonia Felloni - ringraziare tutte le associazioni podistiche che prendono parte a questa staffetta, tutti gli sportivi e tutti coloro che corrono con il fine nobile di tenere viva l´attenzione su questa tragedia. Un ringraziamento particolare anche alla Polisportiva Casarosa che opera attivamente sul nostro territorio".

Dopo la breve sosta nel Comune di Calcinaia, gli atleti hanno proseguito in direzione di Pontedera e in giornata giungeranno a Livorno, teatro dell´incidente.

 

  

Condividi