Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

PASSAGGIO CON FIORI

inserita il: 29/03/2014 17:47

PASSAGGIO CON FIORI

Potrebbe apparire il titolo di un dipinto di un pittore impressionista del tardo ´800, in realtà è la fotografia della passerella di Fornacette, inaugurata Venerdì 28 Marzo alle presenza del Sindaco del Comune di Calcinaia, Lucia Ciampi e del Vice Sindaco e Assessore ai Lavori Pubblici, Roberto Gonnelli, nonchè dell´intera giunta comunale e di molti consiglieri.

"Un´opera molto attesa da tutta la cittadinanza - ha esordito il Sindaco Ciampi - che finalmente oggi vede il suo compimento. Sono circa 10 anni che la passerella è stata realizzata e il tempo l´aveva decisamente logorata. Adesso torna al suo originale splendore con degli accorgimenti tecnici e di decoro che hanno richiesto molto lavoro e che siamo sicuri tutti gli abitanti di Fornacette potranno apprezzare. Con un occhio sempre attento alle politiche ambientali e di risparmio energetico, abbiamo compiuto questo restyling, aggiungendo dei fiori che ne valorizzeranno la bellezza".

In effetti il restyling della passerella è stato profondo. L´intervento riguardante la passerella che unisce il centro storico di Fornacette a piazza Timisoara, permettendo di attraversare l´emissario a piedi o in bicicletta, ha avuto inizio con una fase di indagine circa lo stato di conservazione della struttura, sia nella sua parte metallica, sia per quanto riguarda la superficie di calpestio.

La struttura metallica è risultata essere in buono stato: per questo è stato necessario un solo intervento di manutenzione ordinaria. Per quanto riguarda invece le doghe, le vecchie sono state sostituite con nuove di ultima generazione, realizzate con un mix di materiale termoplastico e polvere di legno, più resistenti e durature. Il materiale garantisce una sicurezza massima anche contro la scivolosità in caso di gelo, estremamente ridotta. Anche il corrimano è stato interamente sostituito

La sicurezza e l´ottimizzazione delle prestazioni non sono stati però gli unici aspetti tenuti in considerazione dall´amministrazione nello svolgimento dei lavori. In linea con le politiche ambientali messe in atto lungo tutta la legislatura, la scelta delle doghe è stata dettata anche dal ridotto impatto ambientale assicurato dal materiale di composizione. Si tratta infatti di materiale a matrice rinnovabile, che potrà essere riciclato al termine del ciclo di utilizzo. Inoltre, per la produzione di queste doghe nessun albero è stato abbattuto: la farina di legno utilizzata nelle fasi di produzione proviene infatti da scarti di lavorazione.

A concludere il quadro, la sanificazione della sottostruttura, con l´applicazione di una rete di protezione dai volatili, il rinnovamento dell´impianto elettrico e la realizzazione di una nuova illuminazione, con corpi illuminanti a led all´avanguardia

Un plauso particolare va all´ufficio tecnico comunale che ha curato il progetto e alla ditta Puccioni Vasco di Pontedera, che ha portato a termine i lavori. Impegno e disponibilità sono infatti stati assicurati per poter concludere i lavori entro i termini previsti.

 

         

   

Condividi