Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

UNA SCIARPA ROSA PER LA PREVENZIONE

inserita il: 29/01/2014 11:40

UNA SCIARPA ROSA PER LA PREVENZIONE

Una lunga sciarpa rosa, cucita assieme dalle donne della Sartoria della Solidarietà di Fornacette, circonda le colonne dell´atrio dell´ospedale Lotti di Pontedera e farà da cornice alla settimana della prevenzione del tumore al seno.

Settimana inaugurata lo scorso martedì 28 gennaio dalle volontarie dell´associazione Non più sola, insieme a quelle della Sartoria della Solidarietà di Fornacette, alla presenza di Matteo Franconi, assessore alle politiche sociali e sanitarie del Comune di Pontedera, in rappresentanza dell´Unione dei Comuni, a Loretta Morelli, responsabile del progetto accoglienza dell´Ospedale Lotti, a Anna Baggiani dei Servizi sociali del Comune di Calcinaia (in rappresentanza dell´Assessore Francesco Sangiovanni) e al personale ospedaliero. In questa settimana sarà possibile fare gratuitamente visite e analisi utili per la prevenzione del tumore al seno per le donne tra i 40 e i 50 anniche non rientrano nel programma di screening gratuito della Regione Toscana

"Queste iniziative sono fondamentali per diffondere il messaggio di come sia importante fare prevenzione, soprattutto per le donne più giovani - dice la presidente di Non più sola, Anna Tongiorgi, affiancata dalla vicepresidente Laila Gabbrielli - Ringraziamo il direttore della Usl 5, dott. Damone, che ha promosso l´iniziativa, le U.O. di radiologia, chirurgia e oncologia, e tutto il personale del Lotti". 

Le volontarie delle due associazioni, sempre impegnate in vari campi a favore delle donne, soprattutto quando si parla di salute, hanno voluto creare un simbolo di questo loro impegno: da tutta la Valdera hanno lavorato a maglia quadrati di lana rosa che le sarte della Sartoria della Solidarietà di Fornacette hanno cucito insieme, per creare un´unica lunga sciarpa di collaborazione e sostegno reciproco. 

"I quadrati di lana non andranno perduti - spiega la dott. Morelli, dell´ufficio accoglienza dell´ospedale Lotti - grazie alle volontarie della Sartoria della Solidarietà verranno scuciti e ricuciti insieme per formare più di trenta copertine che saranno donate all´associazione Centro aiuto per la vita, che le distribuirà ad altrettante mamme in difficoltà, per tenere caldi i loro bambini". 

Iria Parlanti, coordinatrice della Sartoria della Solidarietà, si è detta entusiasta di questo nuovo impegno preso dall´associazione di Fornacette: "Il lavoro non ci ha mai spaventato, come del resto testimoniano tutte le opere sartoriali cui abbiamo dato vita in questi anni e che ci hanno permesso di fare tantissima beneficenza aiutando l´Unicef, le persone dei paesi terremotati e di quelli alluvionati e molti altri ancora. Riscucire questa sciarpa e fanne tante copertine per i bambini che ne hanno bisogno sarà per noi un piacere".

"Il ringraziamento più grande va all´associazione Non più sola e alla Sartoria della Solidarietà- conclude l´assessore Franconi- è grazie all´associazionismo, alla passione e all´impegno dei volontari e delle volontarie che possiamo portare avanti tanti progetti e aiutare chi ha più bisogno. Grazie anche al dott. Arrighi, che tiene alta l´attenzione su questi tempi così importanti per la salute".

Condividi