Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

VIA PALESTRO: LA STORIA E´ SOTTO I NOSTRI PIEDI

inserita il: 10/03/2014 09:45

VIA PALESTRO: LA STORIA E´ SOTTO I NOSTRI PIEDI

La storia riaffiora sotto i nostri piedi in via Palestro, con le sue pietre da tempo nascoste dall´asfalto e recentemente riportate alla luce. Un intervento che ha ridonato l´antica bellezza a una delle vie del centro storico calcinaiolo, inaugurata sabato 8 marzo alla presenza del sindacoLucia Ciampi e della sua giunta, nonché di esponenti dell´amministrazione e dei cittadini intervenuti.


"Questo era l´aspetto della strada fino agli anni Cinquanta - commenta il sindaco -, una veste che abbiamo voluto ripristinare con questa opera di recupero. Tutto è nato da una scoperta fortuita avvenuta qualche mese fa, quando alcuni operai, impegnati in lavori di raschiamento del vecchio asfalto, hanno scoperto con grande sorpresa l´antico lastricato in pietra. Un ritrovamento che non poteva passare inosservato: immediatamente abbiamo deciso di intervenire per restituire a tutti i cittadini una parte di Calcinaia da non dimenticare".

"I lavori in vi Palestro si sono conclusi con successo - dichiara l´ingegnerClaudia Marchetti- , consentendoci anche di rifare i sottoservizi". L´accesso alla via è riservato ai pedoni, per consentire la buona conservazione delle pietre, ma anche per assicurare calma e tranquillità a chi vuole viverla a pieno, passeggiando a piedi o percorrendola in bicicletta. Dopo la chiusura dei cantieri è stata infatti emanata un´ordinanza che trasforma la zona in questione in area pedonale


L´intervento in via Palestro si inserisce in realtà in un disegno più ampio, voluto dall´amministrazione comunale per valorizzare il territorio. Tra i lavori in via di conclusione ricordiamo quelli alla ex Fornace Coccapani, 280 metri quadri completamente recuperati dove nascerà un museo della ceramica che farà onore alla tradizione vasaia calcinaiola.

 

 

Condividi