Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

VITE CHE STANNO A CUORE

inserita il: 25/03/2013 16:57

VITE CHE STANNO A CUORE

"Ogni persona è importante per salvare una vita". Così l´Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Calcinaia, Francesco Sangiovanni, ha aperto la cerimonia di consegna di quattro nuovi defibrillatori salvavita, nella Sala Consiliare del Municipio, agli enti e alle associazioni del territorio.

Già, perché i quattro dispositivi saranno installati proprio in aree strategiche come le scuole e gli impianti sportivi"Si tratta della prosecuzione di un progetto avviato nel 2011 grazie alla collaborazione del dottor Maurizio Cecchini". In quell´anno, infatti, il Comune di Calcinaia acquistò due defibrillatori: uno installato in piazza Indipendenza, l´altro presso il comando della Polizia Municipale (i cui membri, in questi giorni, hanno ultimato il corso per il corretto utilizzo).

E poi, poco tempo dopo, una vera e propria serata del cuore, in cui il dottor Cecchini ha spiegato alla cittadinanza come si interviene in caso di collasso cardiaco coi defibrillatori. Tutti comunque "foolish-proof", ovvero a prova di inesperto, come ha ricordato il cardiologo e consigliere comunale, Luigi De Luca. Una voce, infatti, guida l´utente durante le fasi di applicazione dello strumento sul corpo dell´eventuale vittima di un arresto cardiaco e un rilevatore automatico decide se e in che misura rilasciare la scarica elettrica. 

"I nuovi defibrillatori andranno a coprire anche il Palazzetto dello Sport, la palestra delle Scuole Medie e lo Stadio C. Corsi del capoluogo; e, a Fornacette, la Palestra di via Genova". 

Apprezzamenti e consensi dal Dirigente Scolastico dell´Istituto Comprensivo Martin Luther King, Luca Pierini, dal Presidente della Polisportiva Gatto Verde, Fabio Donati e dal Presidente dell´A.S.D. Basket Calcinaia, Francesco Coppola presenti in Sala Consiliare in rappresentanza delle istituzioni e delle associazioni che dovranno accudire ed, eventualmente (ma speriamo non ce ne sia mai bisogno), utilizzare i defibrillatori. "Vogliamo ringraziare il Comune e vogliamo dirgli di continuare su questa strada" questo l´invito espresso dalla scuola e dalle associazioni. Alcune società sportive hanno addirittura manifestato l´intenzione di tenere autonomamente corsi indirizzati a tutti i soci e ai tesserati sull´utilizzo dei defibrillatori. 

"Si tratta di un percorso di civiltà e il defibrillatore diventerà pian piano un oggetto obbligatorio negli ambienti pubblici. Esattamente come lo è l´estintore. Sappiamo infatti che, dopo un arresto cardiaco, rimangono dai tre ai cinque minuti per agire prontamente. E che, se si interviene con un apparecchio salvavita, le possibilità di riportare in vita una persona diventano del 30%" ha spiegato il Consigliere Luigi De Luca. Il quale, come ha detto il Sindaco, Lucia Ciampi, si è fatto promotore degli acquisti dei macchinari presso i membri della giunta. 

"Oggi ribadiamo il valore della solidarietà verso chi si trova ad avere bisogno del prossimo, di chi gli sta vicino" ha concluso il Sindaco a chiusura del cerimoniale che successivamente ha visto la consegna vera e propria dei defibrillatori alle istituzioni e associazioni presenti.

   

Condividi