Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

SACCHETTI ORGANICO: CONTROLLATE LA DATA DI SCADENZA

inserita il: 11/05/2017 17:47

SACCHETTI ORGANICO: CONTROLLATE LA DATA DI SCADENZA

A seguito di alcune segnalazioni pervenute in Comune, si raccomanda di prestare attenzione alla conservazione e soprattutto alla data di fabbricazione presente sui sacchetti per la raccolta differenziata dell’organico.

I sacchetti in questione sono biodegradabili e compostabili (in modo da poter essere correttamente smaltiti nell’organico) e, se conservati adeguatamente in luogo asciutto, hanno una resa effettiva di un anno. Passato questo periodo possono essere soggetti a degradamento, vale a dire possono rompersi più facilmente. Pertanto per la raccolta della frazione dell’organico, si consiglia a tutti i cittadini di utilizzare i sacchetti più vecchi presenti in casa (qualora fossero avanzati) per passare progressivamente a quelli forniti nel kit di quest’anno.

Comunque sia, la data di fabbricazione è ben leggibile nella parte inferiore del sacchetto. Si tratta della data di fabbricazione, non di quella di scadenza, per cui occorre tener presente che a partire da quella data e per un intero anno i sacchetti, adeguatamente conservati, svolgeranno la loro funzione.

Cogliamo l’occasione per ribadire che, grazie all’introduzione della tariffa puntuale e al conseguente risparmio registrato in fase di smaltimento dei rifiuti, nel periodo estivo, ovvero nei mesi di giugno, luglio e agosto sarà attivato il terzo passaggio della raccolta del rifiuto organico nel giorno di Giovedì che si aggiungerà quindi ai consueti giorni di ritiro del Martedì e del Sabato.    

Condividi