Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

Il Buon Samaritano

PROGETTO "IL BUON SAMARITANO"

Il Buon Samaritano” è sceso in campo contro sprechi e povertà.

Infatti con la finalità di ridurre gli sprechi alimentari, diminuire la produzione di rifiuti organici e sostenere gli indigenti residenti del territorio, il Comune di Calcinaia, con la collaborazione delle associazioni San Vincenzo de’ Paoli di Calcinaia e Auser di Calcinaia/Fornacette nonché con il supporto della Ditta Camst attuale affidataria dell’appalto del servizio mensa scolastica, ha avviato da tempo il progetto Buon Samaritano.

Il progetto è ispirato alla legge 155/2003, detta del "Buon Samaritano", che equipara le organizzazioni non lucrative di utilità sociale che effettuano, a fini di beneficenza, distribuzione agli indigenti di prodotti alimentari ai consumatori finali ai fini del corretto stato di conservazione, trasporto, deposito e utilizzo degli alimenti. La legge, in pratica, permette di recuperare generi alimentari non consumati nella ristorazione collettiva scolastica che, invece di trasformarsi in rifiuti, vengono destinati immediatamente agli indigenti del territorio.


Avvio del progetto

Nel Comune di Calcinaia il progetto ha avuto inizio nel mese di novembre 2014. Il progetto ha coinvolto la CAMST che è l'attuale ditta appaltatrice del servizio di refezione scolastica per le mense delle scuole primarie del Comune di Calcinaia fino al 2017 (eventualmente rinnovabile fino al 2020), l'associazione San Vincenzo de' Paoli di Calcinaia e l'associazione Auser di Calcinaia/Fornacette.

Il progetto prevede l'utilizzo di contenitori adatti alla conservazione e al mantenimento della temperatura degli alimenti (acquistati da San Vincenzo de' Paoli) e di vaschette in alluminio fornite dall'ente e utilizzate dalle addette della Camst per raccogliere i pasti non consumati.

 

Attuale organizzazione del progetto

Attualmente il progetto riguarda i prodotti alimentari non consumati delle mense scolastiche dei tre plessi di scuola primaria a Fornacette e del plesso unico di scuola primaria a Calcinaia. Viene realizzato il martedì e giovedì, giorni in cui è prevista la mensa scolastica in concomitanza con il rientro degli alunni.

L'associazione Auser di Fornacette/Calcinaia recupera i pasti non consumati dai plessi scolastici di Fornacette e li consegna, con appositi strumenti di conservazione di alimenti, all'associazione San Vincenzo de' Paoli presso la sede posta in Calcinaia, via Garibaldi. Quest'ultima provvede personalmente al solo ritiro dei pasti non consumati presso la scuola primaria di Calcinaia.

La distribuzione dei pasti non consumati avviene presso la sede dell'associazione San Vincenzo de' Paoli.

Ecco i dati inerenti il progetto presentati dall'associazione San Vincenzo de' Paoli riferiti al periodo Marzo 2015 - Febbraio 2016:

- n. giornate di raccolta e distribuzione pasti 54

- n. famiglie che hanno ricevuto i pasti 10 (di cui una famiglia di 1 componente, cinque di 2 persone, tre di 4 persone e una di 7 persone) per un totale di 30 persone

- media giornaliera dei pasti completi (primo, secondo, contorno, frutta e pane): 16

- n. persone complessive che hanno beneficiato nel periodo 598

Si tratta di un servizio che è stato ben accolto dalle famiglie che hanno ricevuto questi generi alimentari come ha confermato la stessa San Vincenzo de’ Paoli.

Per il futuro, considerata la buona riuscita dell'iniziativa, si pensa di estendere la rete delle scuole coinvolte.