Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

SOTTO LO SGUARDO DEL "MAESTRO" DI RABIAA ECHAHED

inserita il: 22/06/2019 13:22

SOTTO LO SGUARDO DEL "MAESTRO" DI RABIAA ECHAHED

Un comune accogliente, amante dell’arte e del bello.

E proprio queste esperienze sensoriali sono quelle che l’Amministrazione calcinaiola vuole condividere con tutti i cittadini che ogni giorno varcano le soglie del Municipio.

Ecco perché nella mattina di Sabato 22 Giugno il Sindaco del Comune di Calcinaia, Cristiano Alderigi, l’Assessore alla Cultura, Elisa Morelli, l’On. Lucia Ciampi e i consiglieri Michela Bernini e Giacomo Donati hanno dato il loro personale “benvenuto” alla nuova opera che è esposta nell’atrio del Comune ed esternato tutta la loro gratitudine a Rabiaa Echahed che, con questa sua temporanea donazione, permetterà a tutti i nostri concittadini di godere della vista di un favoloso dipinto.

Parliamo precisamente del quadro “Il Maestro” in tecnica mista su tela, una meraviglia che in poche tonalità di colore riesce a rapire l’occhio di ogni osservatore e ad indagarne l’animo.

Questa favolosa opera, dopo i quadri di Laura Venturi, Giuseppe Fernando Palagano, Bruno Pollaci, Umberto De Mattia e Sara Baldinotti, va a costituire la nuova “Entry Page per Arte Calcinaia” e rimarrà, per qualche mese, esposta proprio nella sala d’ingresso del Palazzo Comunale per essere ammirate da chiunque si rechi in Municipio.

Ad introdurre questa iniziativa è stato il Maestro Paolo Grigò, a cui spetta anche il difficile compito di selezionare i quadri che man mano si alterneranno nell’atrio del Palazzo Comunale.

Quale primo cittadino di Calcinaia, Cristiano Alderigi ha sottolineato che: “L’arte ha il compito di emozionarci, ma anche di avere una funzione sociale. Le opere di Rabiaa che ho avuto il piacere di ammirare nel suo atelier e durante l’esposizione di Vico Vitri nella Torre degli Upezzinghi, oltre ad essere bellissime svolgono anche questa funzione. Sono frutto di un lavoro di inclusione e di aiuto. Sono felice che Rabiaa adori la Toscana e si sia trasferita nel nostro territorio”.

Dello stesso avviso l’Assessore alla Cultura, Elisa Morelli che ha raccontato di un’esperienza recente in cui ha avuto modo di scambiare qualche parola con un neo cittadino di Fornacette “Una persona che da poco si è trasferita nel nostro Comune e mi ha confidato quanto sia stato colpito piacevolmente dall’accoglienza ricevuta in Municipio a contatto con alcuni uffici e dipendenti dell’ente. Anche l’arte contribuisce indubbiamente a formare questo clima. La bellissima opera di Rabiaa farà compagnia in questi mesi a chi varcherà la sogli del Comune e certamente renderà più piacevole la sua attesa nell’atrio”.

Visibilmente soddisfatta ed onorata per i complimenti ricevuti, Rabiaa Echahed ha ringraziato più volte l’amministrazione per questa splendida opportunità ed evidenziato la sensibilità che il Comune di Calcinaia mostra sistematicamente nei confronti dell’arte con esposizioni, iniziative, incontri che richiamano autori e autrici nel nostro paese.

Anche l’On. Ciampi è stata chiamata a esprimersi su questa nuova opera che campeggia nell’atrio del Palazzo Comunale “il bello deve far parte di un territorio e va sempre incentivato. Per questo ringrazio Paolo Grigò e Pina Melai dell’Ufficio Cultura che da anni promuovono iniziative come questa per avvicinare i cittadini all’arte, a respirare un po’ di quella meraviglia che ci circondo e che spesso non riusciamo a vedere”.

E in effetti “Il Maestro”, il dipinto realizzato da Rabiaa e descritto da Pina Melai è decisamente una meraviglia. Un’opera che sembra muoversi, agitarsi come un vero e proprio direttore d’orchestra. Poche tonalità di colore e uno sguardo impenetrabile quello de “Il Maestro” che è già stato celebrato in molte esposizioni avvenute in Francia e che, da oggi e per qualche mese, dirigerà le persone che si raduneranno all’ingresso del Municipio.

 

Condividi