Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

DUE PANCHINE ROSSE, UN TORNEO DI PALLA PRIGIONIERA, TRECCE, MESSAGGI E UN INCONTRO INFORMATIVO PER CONTRASTARE LA VIOLENZA DI GENERE

inserita il: 20/11/2019 14:51

DUE PANCHINE ROSSE, UN TORNEO DI PALLA PRIGIONIERA, TRECCE, MESSAGGI E UN INCONTRO INFORMATIVO PER CONTRASTARE LA VIOLENZA DI GENERE

Tante iniziative con un solo fine, quello di concentrare l’attenzione pubblica sul tema della violenza di genere. Una risoluzione delle Nazioni Unite ha istituito per il 25 Novembre la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.

Anche il Comune di Calcinaia intende contribuire a questa battaglia di civiltà e per questo motivo ha organizzato tre eventi in collaborazione con altri enti e associazioni che sono stati presentati nella Conferenza Stampa che si è svolta Mercoledì 20 Novembre nella Sala Consiliare del Municipio alla presenza del Sindaco, Cristiano Alderigi, dell’Assessore alle Politiche Sociali, Flavio Tani e di Iria Parlanti, Coordinatrice della Sartoria della Solidarietà.

Le iniziative pensate e organizzate dall’amministrazione sono tre e si svolgeranno tra Sabato 23 Novembre e Giovedì 5 Dicembre.

E’ stato proprio il primo cittadino di Calcinaia a ribadire l’importanza di questa ricorrenza: “La violenza contro le donne – ha esordito il Sindaco Cristiano Alderigi - è semplicemente meschina. Ancora oggi in troppi ambiti della nostra vita le donne sono discriminate o, peggio, ancora, oggetto di molestie. Senza contare che in Italia e nel resto del Mondo, alle soglie del 2020, ci sono purtroppo molte donne che muoiono per mano di uomini. La cosa peggiore è che nella maggioranza dei casi sono uccise da uomini che dicono di amarle o di averle amate. Naturalmente una sola giornata non è sufficiente per porre un argine concreto a questo deprecabile fenomeno. Però può essere una tappa di una battaglia culturale che tutti siamo chiamati a combattere per questo invito la cittadinanza a prendere parte alle iniziative organizzate dall’amministrazione”.

A elencare gli appuntamenti che si terranno a Calcinaia e Fornacette è stato l’Assessore alle Politiche Sociali, Flavio Tani: “Abbiamo dedicato più iniziative a questa ricorrenza, proprio per ribadire l’attenzione che il Comune ha nei confronti di questo tema. Siamo riusciti a farlo anche grazie alla collaborazione di enti e associazione come l’Istituto Comprensivo M.L. King, la Sartoria della Solidarietà e ANPAS. La prima iniziativa si svolgerà la mattina di Sabato 23 Novembre e coinvolgerà le classi terze della scuola secondaria di primo grado di Calcinaia e Fornacette.
Si tratta del Torneo di Palla Prigioniera dedicato a Franca Viola, la prima donna in Italia a rifiutare il matrimonio riparatore. La manifestazione si terrà alla Palestra Comunale di Calcinaia in via S. Ubaldesca e vuol essere un modo per far comprendere agli studenti che ci si può divertire anche lanciando messaggi ben più profondi di un gioco.
La seconda iniziativa, quella pubblica e aperta a tutta la cittadinanza organizzata in collaborazione con la Sartoria della Solidarietà, si svolgerà alle ore 15.00 di Sabato 23 Novembre in Piazza Jan Palach (quella di fronte alla Farmacia Coletti a Fornacette) e per l’occasione oltre al rifacimento della piazza inaugureremo l’installazione di due panchine rosse divenute ormai il simbolo della lotta all’eliminazione della violenza contro le donne. Sulle panchine sarà apposta anche una piccola targa con un aforisma e il numero antiviolenza e antistalking da chiamare in caso di abusi. Prima dell’inaugurazione invece l’attrice Benedetta Berti si esibirà in un monologo tratto da “Alice nel paese senza meraviglie” tratto dal testo di Dario Fo e Franca Rame.
L’ultima iniziativa è quella che organizzeremo in collaborazione con ANPAS per la giornata di Giovedì 5 Dicembre alle ore 18.00 e si tratta di un incontro che affronterà il tema della violenza di genere. Un appuntamento in cui interverrà il Centro Antiviolenza Lilith e le Pubbliche Assistenze riunite di Empoli. Incontro che sarà reso più coinvolgente dalla proiezione di video e da alcune animazioni. A questo proposito vi porto il saluto di Nila Arzilli e Serena Bani, rispettivamente Presidenti della Pro Assistenza di Calcinaia e della Pubblica Assistenza di Fornacette che non hanno potuto prendere parte all’incontro ma mi hanno pregato di riferirvi questo messaggio ‘Siamo da sempre sensibili al tema della violenza sulle donne e per questo abbiamo deciso di appoggiare il progetto che ANPAS, il Comitato delle Pubbliche Assistenze Toscane, in collaborazione con il Centro Aiuto Donna Lilith di Empoli porterà in tutta la regione. ANPAS è da sempre in prima linea nell’intercettazione delle problematiche sociali e sta investendo risorse nel contrasto di tale fenomeno. Con la giusta informazione, la formazione, le campagne di sensibilizzazione e il confronto si può dare vita, in maniera forte e decisiva ad un lavoro di prevenzione che permetta di superare gli stereotipi di genere che danno origine alla violenza ed educare i futuri adulti fin dalla scuola primaria’. Insomma il nostro territorio farà il possibile per dare evidenza a questa giornata e contrastare così un fenomeno abbietto”.

Accorato e come sempre coinvolgente il messaggio lanciato dalla Coordinatrice della Sartoria della Solidarietà, Iria Parlanti: “Ci stiamo dando da fare per dare la massima pubblicità all’evento e per l’occasione tutte le donne della Sartoria hanno preparato una treccia rossa che, legata ad un messaggio che recita ‘Si ama forte e non con la forza’, sarà donata in occasione dell’inaugurazione delle panchine rosse in Piazza Jan Palach a Fornacette. Siamo particolarmente fiere della collocazione di questi arredi proprio di fronte alla sede della Sartoria perché da anni come associazione organizziamo iniziative per contrastare il fenomeno della violenza di genere. Ne sono testimonianza i tanti eventi che abbiamo organizzato in passato e lo striscione che già da oggi campeggia sulla facciata del Municipio di Calcinaia. Per l’inaugurazione di Sabato 23 tutte noi abbiamo preparato anche qualche dolce che saremo liete di offrire a tutti coloro che vorranno intervenire. Inoltre in occasione del prossimo Consiglio Comunale porteremo le trecce che abbiamo realizzato per donarle alle consigliere e a tutte le dipendenti del Comune. Voglio chiudere questo mio intervento dando un piccolo consiglio a tutte le donne. Se siete oggetto di atti di molestia o violenza, denunciate subito il vostro aggressore. Chi vi ama non fa certe cose”.    

Condividi