Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

Guasti Pubblica Illuminazione

Cartina del Comune di Calcinaia

CALCINAIA, TI VISITO!

Foto Gallery

Riciclario

TESEO LINK

Unione Valdera

Geofor

Acque Spa

Bilancio Partecipato 2013

Sportello SUAP

ALLERTE METEO TOSCANA

Il Comune di Calcinaia si trova in Zona A4.

Previsioni Meteo

Per conoscere nel dettaglio le previsioni meteorologiche di Calcinaia e Fornacette clicca sul pulsante "Stampa PDF" che trovi in fondo a questo specchietto riassuntivo:


LECTIO MAGISTRALIS: IL SINDACO CIAMPI OMAGGIA GIANNI RODARI

inserita il: 16/11/2013 09:47

LECTIO MAGISTRALIS: IL SINDACO CIAMPI OMAGGIA GIANNI RODARI
Davvero una grande platea quella che ha celebrato la lectio magistralis di Sabato 16 Novembre che chiude di fatto l´iniziativa "Rompere gli schemi" organizzata dal Cred Valdera e dall´Unione dei Comuni in collaborazione con il Teatro Era, il Centro Futuramente e Bibliolandia.

La due giorni di seminari formativi e di laboratori aperti agli insegnanti delle scuole del territorio e agli stessi alunni, ha registrato una bella partecipazione.
A conclusione dell´iniziativa che voleva rendere omaggio a Gianni Rodari a quarantanni dalla pubblicazione di un libro epocale come la "Grammatica della fantasia", si è tenuta una lectio magistralis aperta dall´intervento del Sindaco, Lucia Ciampi, in veste di delegato alla cultura dell´Unione Valdera.

Di fronte a molti insegnanti di scuole di ogni grado e a tanti alunni delle scuole secondarie di Pontedera, il Sindaco-Professoressa ha analizzato la figura di intellettuale a tutto tondo rappresentata da Gianni Rodari, concentrandosi poi sulla "Grammatica della fantasia" quale efficacestrumento per chi crede che l´immaginazione debba avere un posto centrale nell´educazione, per chi crede nella creatività infantile e sa quale potere liberatorio abbia la parola.

 

 

Condividi